COME GESTIRE AL MEGLIO UN TRASLOCO

Il trasloco è sempre stressante, ma se siamo in grado di affrontarlo con la giusta dose di organizzazione e di tranquillità può rivelarsi molto meno problematico di quello che potrebbe sembrare. Certo, non vale mai la pena sottovalutare il lavoro che c'è da fare perché durante un trasloco sono davvero moltissime le cose a cui pensare e le faccende da sbrigare. Se però ci prendiamo per tempo e ci organizziamo nel modo giusto quella che dovrebbe essere un'esperienza stressante si può rivelare addirittura entusiasmante. Dopotutto, quando si cambia casa ci si dovrebbe sentire elettrizzati e pieni di energia! Si sta per iniziare una nuova avventura e non vale la pena rovinare tutto per via del trasloco.

Un errore che commettono in molti è quello di non considerare i potenziali imprevisti che potrebbero presentarsi in questa fase. Così facendo, si minimizza il tutto e si corre il rischio di trovarsi a dover affrontare un problema dietro l'altro con stress e tensioni che si accumulano.

I 3 imprevisti più frequenti durante il trasloco

Vediamo adesso quali sono i 3 imprevisti più frequenti che potrebbero presentarsi durante le operazioni di trasloco. Sono tutti problemi che si possono prevedere e che quindi non sono difficilissimi da risolvere: bisogna però conoscerli in anticipo in modo da farsi trovare preparati.

#1 I mobili non passano dal vano scale
Un problema che si trovano ad affrontare di frequente coloro che vivono in un condominio è quello dei mobili, che in alcuni casi non si possono smontare e sono troppo ingombranti. Se non riescono a passare dal vano scale è un bel problema e bisogna per forza di cose noleggiare una piattaforma aerea, che non ha dei costi proprio indifferenti. Se però lo sappiamo prima di iniziare il trasloco, possiamo comunicarlo ad una ditta specializzata che ci saprà fornire un preventivo comprensivo anche della piattaforma aerea. È sicuramente più conveniente questa strada piuttosto che rivolgersi direttamente alle società di noleggio.

#2 Troppo ritardo rispetto alla tabella di marcia
Un altro problema molto comune è quello di non riuscire a rispettare la tabella di marcia e questo accade perché si sottovaluta la mole di lavoro da fare durante il trasloco. Conviene quindi pensarci bene sin da subito, in modo da poter chiedere aiuto a qualcuno o ingaggiare dei professionisti almeno per le operazioni più complicate.

#3 La nuova casa non è ancora pronta
Capita spesso che la nuova abitazione non sia ancora pronta e che quindi non si sappia dove riporre tutte le proprie cose nell'attesa di poterle portare nella casa quando sarà abitabile. Anche in questo caso esiste una soluzione economica: il deposito temporaneo, che permette di custodire scatoloni e mobili al sicuro per un periodo di tempo anche limitato.

Fonte: l’Arena del 24/07/2019.
 


Richiedi informazioni